RODARI COMPLESSO

L’edificio oggetto della presente relazione è un immobile ad uso scuola primaria ubicato nel comune di Trofarello, in via Cesare Battisti 18.

Su quest’area sono stati realizzati negli ultimi anni una serie di interventi volti al miglioramento delle prestazioni energetiche globali (involucro e impianti), ad una riduzione delle emissioni di inquinanti e all’utilizzo di materiali ecocompatibili.

La scuola fu realizzata nella seconda metà degli anni settanta con un edificio caratterizzato da una struttura portante in cemento armato e murature in laterizio senza alcun tipo di isolamento; i serramenti erano tutti a vetro singolo e presentavano un’elevata permeabilità all’aria.

La climatizzazione invernale consisteva in un impianto di riscaldamento a radiatori (con valvole di regolazione di tipo manuale) collegato ad una centrale termica con generatore di calore a basamento in acciaio e bruciatore bistadio alimentato a gas naturale.

Con il passare del tempo, sia l’involucro che gli impianti hanno subito un notevole deterioramento, oltre al fatto che, nel contesto odierno di efficienza energetica, il complesso risulta energivoro ed incapace di limitare le emissioni di prodotti inquinanti.

A questo vanno aggiunti alti costi di gestione per la manutenzione ordinaria delle strutture e degli impianti. Con l’avanzare dell’età diventano frequenti anche le operazioni di manutenzione straordinaria, solitamente caratterizzate da costi non esigui perché spesso si tratta di riparare parti di edificio danneggiate oppure di sostituire componenti di impianto rotti o malfunzionanti (es. caldaie, bruciatori, pompe, terminali, ecc.).

Per questo motivo si è deciso di procedere con degli interventi di costruzione e riqualificazione che hanno avuto come obiettivo principale la creazione di un polo scolastico in linea con le direttive energetiche di adesso e che possa essere un esempio di sostenibilità energetica e ambientale per la comunità e per chi lo frequenta.

1.     note di carattere generale

Il complesso scolastico “Rodari” è ubicato nel comune di Trofarello, comune della Città metropolitana di Torino caratterizzato dai seguenti dati climatici e geografici:

Comune di Trofarello
Zona climatica E
Gradi giorno 2639
Temperatura di   progetto invernale -8,0°C
Coordinate 44°59′N 7°44′E
Altitudine 276 m
Umidità relativa di   progetto invernale 71,58%

Il primo intervento ha riguardato la realizzazione di un fabbricato di nuova costruzione su un’area libera e definito come lotto 1. L’edificio è stato realizzato secondo i criteri di progettazione energetica previsti dalle normative e dalle leggi vigenti in materia.

Il successivo intervento ha invece interessato l’edificio esistente ed è su questo che si andrà a descrivere nel dettaglio le caratteristiche, gli obiettivi perseguiti ed i risultati ottenuti.

Le lavorazioni sono state suddivise su due lotti indicati come lotto 2 e lotto 3. Nel lotto 2 c’è stata una parziale demolizione dell’edificio esistente e la ricostruzione di un fabbricato su 3 piani fuori terra; di questi il piano terra è stato completato, mentre gli altri due piani sono stati lasciati al grezzo e con tutte le predisposizioni del caso (pareti portanti, impianti elettrici, impianti meccanici). Il lotto 3 ha invece riguardato il completamento del primo e del secondo piano che erano stati lasciati al grezzo nel lotto 2.

Il fabbricato del lotto 2-3 è connesso sia a quello del lotto 1 che alla parte esistente rimasta (cucina e mensa) con passaggi coperti. Attualmente (2016), il nuovo complesso scolastico riqualificato è funzionante e a regime.

Di seguito si elencano le principali caratteristiche dei materiali e degli impianti utilizzati:

-          Il cappotto è realizzato con pannelli di idrati di silicato di calcio, materiale a cui è stato rilasciato il certificato “nature plus” in virtù delle sue caratteristiche di ecocompatibilità e riciclabilità. Il pannello, di spessore di cm 16, ha un rivestimento esterno trattato con uno strato finale silossanico altamente permeabile. Il pannello è stato posato su blocchi alveolati in laterizio di tipo Bio-por, materiale prodotto dalla fornace Carena, con sede in Cambiano (TO). Verso l’interno sono stati posati pannelli di poliestere ignifugo anallergico riciclato da PET con densità 40kg/mc e spessore cm 4 e, come elemento finale interno, una lastra di fibrogesso realizzata con sfridi di posa e con i prodotti della rimozione dei pannelli stessi;

-          Per l’isolamento della copertura è stato posato sull’intradosso delle predalles del solaio del tetto un pannello di fibre di legno di spessore 4 cm, conducibilità 0,040 W/mK e densità 100 kg/mc;

-          Per la coibentazione della soletta del pian terreno sono stati posati pannelli di poliuretano espanso;

-          A livello impiantistico, per il riscaldamento è stata utilizzata una pompa di calore raffreddata ad aria per installazione esterna, dotata di contabilizzatore dell’energia termica. È stato montato un sistema di monitoraggio energetico con l’installazione in tutti i locali di sonde di temperatura ambiente per la realizzazione di un monitoraggio e registrazione delle temperature interne dei locali. Le sonde di temperatura ambiente comunicano via bus direttamente al sistema di supervisione tramite bus konnex, senza alcun elemento concentratore di segnale dedicato se non quello centralizzato, e sono interfacciabili e compatibili al 100% con il sistema di monitoraggio centralizzato e con la rete di controllo. L’impianto di monitoraggio registra i consumi energetici, in particolare:

1.                  L’energia elettrica totale in ingresso al sistema edificio – impianto;

2.                  L’energia elettrica richiesta per l’illuminazione artificale;

3.                  L’energia elettrica richiesta dai servizi ausiliari comprese le elettropompe;

4.                  L’energia elettrica richiesta per la climatizzazione invernale;

5.                  L’energia termica utile fornita dalla pompa di calore;

6.                  Misura della temperatura di bulbo asciutto interna.

Le misure sono effettuate tramite alcuni multimetri installati sul quadro elettrico generale e sui quadri elettrici di piano, nonché tramite un contatore di energia installato sulle tubazioni in partenza dal generatore a pompa di calore.

Tutte le apparecchiature di cui sopra sono collegate via bus ad un concentratore installato sul quadro elettrico di piano terra, che rileva i dati e li registra. Tramite un connettore è possibile scaricare i dati registrati dal concentratore ad un PC.

Dati realtivi all'edificio

Rodari Lotto I file .jpg -  Rodari Lotto I file .pdf

Rodari Lotto II file .jpg - Rodari Lotto II file .pdf

Rodari Lotto III file .jpg - Rodari Lotto III file .pdf 

Rodari complesso file .jpg - Rodari complesso file .pdf

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare COMUNE DI TROFARELLO, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.